ON AIR SUI 94.30 MHZ
NETWORK
Traccia corrente

Titolo

Artista

Programma attuale

Dolce Alice Live

21:00 23:00

Programma attuale

Dolce Alice Live

21:00 23:00


Pacco a sorpresa / Diretta 8 giugno 2011, prima puntata. ASCOLTA I FILE AUDIO

13 Giugno 2011

ASCOLTA I FILE AUDIO

Prima parte
Seconda parte
Terza parte

Dormire poco fa ingrassare
Secondo uno studio condotto dall’Università di Uppsala, Svezia, pubblicato sulla rivista American Journal of Clinical Nutrition, chi dorme troppo poco o dorme male rischia di ingrassare e risulta più predisposto al sovrappeso e al diabete di tipo 2.
La spiegazione?
Chi riposa male, ossia meno di sei ore a notte, non metabolizza correttamente le calorie introdotte nell’organismo attraverso l’alimentazione ed accumula chili di troppo che poi, nonostante una dieta equilibrata e sana, sarà difficile perdere.
Quindi la parola d’ordine in vista dell’estate è dormire!

L’amore non è bello se non è litigarello
Se pensate che le differenze e i litigi servano a mettere un po’ di pepe in più al vostro rapporto, vi state sbagliando! Forse fare la pace un po’ di pepe lo aggiunge, ma il piccante dopo un po’ brucia. Se siete alla ricerca del grande amore, della grande storia d’amore di tutta la vita, dovete assolutamente tener conto dei risultati di un recente studio inglese condotto dallo psicologo Glenn Wilson, che sarà presente al seminario “La scelta del partner e il successo di una relazione” all’università Sapienza il 26 maggio.
L’infinita ricerca della ricetta dell’amore eterno non è certo destinata a concludersi con questo studio, troppe le componenti emotive, oltre quelle razionali. Ma di sicuro c’è che quando una coppia ha molti punti in comune è destinata a durare di più nel tempo. Punti in comune che possono riguardare temi come l’educazione da dare ai figli, la scelta della casa, l’istruzione, le opinioni politiche e il credo religioso, fino ad arrivare alla scelta del film da vedere, al grado di disordine e di abiti lasciati in giro per casa.
Se all’inizio le classiche fette di salame ci impediscono di vedere ad un palmo dal nostro naso e tutto ciò che fa il partner è divino, col passare del tempo le fette di salame scivolano via dal viso e due calzini abbandonati per terra diventano montagne di difetti che non riusciamo più a sopportare.
La ricerca inglese, condotta su oltre 2 mila persone, ha dimostrato proprio questo, le coppie di innamorati che hanno gusti, atteggiamenti, stili di vita e tratti della personalità simili sono destinate a durare di più nel tempo. Queste persone sono state sottoposte ad un lungo questionario su temi inerenti ai più svariati aspetti della vita di coppia e il risultato è stato appunto che le coppie più longeve erano proprio quelle con numerosi punti in comune. Questo ha consentito a Glenn Wilson di stilare il cosiddetto Quoziente di Compatibilità della coppia o QC.
Oltre all’amore, al desiderio, ai principi e valori comuni, è importante che ci sia il piacere di condividere, di crescere fianco a fianco, di fare insieme le stesse cose. Sono ammesse anche le eccezioni, se per caso voi e il vostro partner non siete esattamente come due gocce d’acqua, anzi vi capita spesso di confrontarvi, litigare e scendere a compromessi, non rinunciate, quando si è innamorati il cuore è più forte della mente e di qualunque consiglio, oppure potreste essere proprio l’eccezione che conferma la regola!

Allarme Oms: le lampade abbronzati sono cancerogene
Abbronzatura che passione: arriva l’estate e si corre in spiaggia per una tintarella tanto agognata durante l’anno che rende tutti più belli. E inizia la campagna di promozione a creme solari, doposole, protezioni e gel rinfrescanti che servono a proteggere la pelle, a prevenire malattie, a preservare da piccoli ‘incidenti’ come scottaure.
Ma il pericolo per la pelle si chiama lampada abbronzante. Sono sempre più le persone che, durante l’inverno, pur di non perdere il loro bel colorito ricorrono all’abbronzatura artificiale delle lampade solari, ma l’Oms avverte: “i raggi ultravioletti delle lampade abbronzanti, finora classificati come ‘probabilmente cancerogeni’, da oggi diventano ufficialmente ‘cancerogeni’.
Questo è quanto ha stabilito l’agenzia per la ricerca sul cancro dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms). Un gruppo di 20 esperti, provenienti da nove paesi, dopo aver esaminato gli studi che hanno portato alla decisione di elevare il grado di rischio di lettini e cabine abbronzanti, ne hanno lanciato l’allarme, stabilendo che l’esposizione ai raggi UV artificiali, prima di 30 anni, aumenta del 75% il rischio di melanoma, la forma più aggressiva di cancro della pelle.

Taggato come

Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *