ON AIR SUI 94.30 MHZ
NETWORK
Traccia corrente

Titolo

Artista

Programma attuale

Nova by Night

00:00 04:00

Programma attuale

Nova by Night

00:00 04:00


Pacco a sorpresa / Sedicesima puntata. ASCOLTA I FILE

19 Ottobre 2011

RADIONOVA

Il conduttore Mimmo Delli Paoli

Mercoledi ore 17 in diretta,venerdì ore 10 e domenica ore 15 replica

Facebook 

Ascolta i file

prima parte

seconda parte

terza parte

La dieta South Beach funziona perché è senza glutine 

Con la famosa dieta South Beach si ottengono risultati perché proibisce gli alimenti contenenti glutine.

La dieta detta South Beach che spopolò negli Stati Uniti una decina di anni fa è nata come dieta dimagrante. Il medico cardiologo, Arthur Agatston, che la ideò ha segnalato nel tempo ulteriori benefici dati da questo regime alimentare: ad esempio la prevenzione del rischio infarto e la prevenzione del diabete. Il motivo di fondo di questo insperato successo starebbe nella mancanza di cibi contenenti glutine.

Questo metodo si basa su un’alimentazione a basso contenuto di zuccheri. Si può mangiare quanto si vuole, ma occorre evitare: pane, pasta, dolci, zucchero, formaggi grassi, vino e birra.

Nelle prime due settimane questi alimenti sono proprio banditi e questo permette di perdere da 4 a 6 Kg; al termine del primo periodo si procede con il reinserimento di frutta e cereali integrali (pasta e riso). In fase di mantenimento si può mangiare di tutto, evitando soltanto i cereali raffinati e i dolci.

Il tennista Novak Djokovic è un esempio famoso di chi ha tratto beneficio dalla dieta gluten-free, da quando la segue ha svoltato significativamente nella sua carriera sportiva: ha vinto Wimbledon e gli US Open quest’anno.

Esistono oggi tanti alimenti senza glutine: pane, pasta, biscotti che possono sopperire al desiderio di carboidrati. Il consiglio principale del Dr. Agatston è quello però di non mangiare riso raffinato e zucchero.

LA RICETTA DELLA ROSY: PASTA AL FORNO DELLA DOMENICA

INGREDIENTI (PER 2 PERSONE)

350gr di zitoni lunghi

300 gr di carne tritata

1/2 treccia dura (o 3 mozzarelle grandi)

5/6 fettine di salamino (tipo Cavalier Boschi)

600 gr di salsa

Parmigiano grattugiato 200g

2 uova

pan grattato

prezzemolo 5 foglie

Besciamella, 1 confezione piccola

olio, sale q.b.

PREPARAZIONE

Mettere sul fuoco una pentola capiente di acqua per la pasta.

In un pentolino, a parte, dopo aver soffritto un pò di cipolla, versare il sugo e lasciarlo cuocere per 15 minuti.

Nel frattempo preparare la carne tritata nel seguente modo: In una ciotola, sbattere con una forchetta le 2 uova con un 2 pizzichi di sale, fino a renderli un pò schiumosi.Versare quindi la carne tritata, amalgamare con la forchetta e contemporaneamente versare un’abbondante spolverata di pan grattato, una parte di formaggio e il prezzemolo spezzettato. Aggiungere infine una spruzzatina di pepe.Versare dell’olio in una padella, facendo dorare 4 fettine di cipolla. Successivamente versiamo la carne tritata e con una forchetta facciamo in modo che il composto da omogeneo man mano diventi formato da tanti piccoli pezzettini. Lasciamo soffriggere bene la carne, avendo cura ogni tanto di mescolare. Trascorsi 10 minuti e comunque dopo aver raggiunto una bella rosolatura, spegnere il fuoco. Assaggiare e aggiustare di sale se necessario.

Spezzare in 2 parti gli Zitoni, (avendo cura di non frantumarli eccessivamente) e metterli a bollire nell’acqua, scolandoli a 3 minuti circa dalla cottura.

Possiamo adesso preparare la nostra teglia: sul fondo spalmiamo un pò di sugo col cucchiaio e versiamo il primo strato di maccheroni (a seconda della grandezza della teglia avremo riusciremo a fare 2 o 3 strati di pasta), uno strato di carne tritata, una buona manciata di treccia (precedentemente sfilettata) o mozzarella a fettine, una spolverata di formaggio, un pò di salamino a tocchetti e un mestolo di salsa già cotta. Adesso possiamo ricominciare col secondo strato, versando un’altra parte di pasta e a seguire tutti gli altri ingredienti.

A questo punto possiamo riporre la nostra teglia in forno, lasciandola cuocere per 30 minuti a 180°. Se vogliamo far abbrustolire la superficie, metterla al grill per qualche minuto. Consiglio: prima di tagliare i pezzi, lasciatela fuori dal forno per qualche minuti (3 o 4) così si compatta un pò e quando tagliamo il pezzo rimane compatto senza rompersi. Ecco, questo è tutto…il procedimento è lunghino ma vi assicuriamo che ne vale la pena!!! ecco il risultato!! Gnam gnam!

Morandi scrive su Facebook «Presenterò io Sanremo»

L’ idea Al suo fianco un personaggio diverso ogni serata, non solo comico

MILANO – «Ci sarò ancora io sul palco di Sanremo a condurre l’ edizione 2012 del Festival». Gianni Morandi annuncia su Facebook – ormai è un’ epidemia – quello che era nell’ aria da tempo. In un video quasi bucolico – alberi sullo sfondo, un maglioncino blu, cinguettii in lontananza (ma non è Twitter) – il cantante-conduttore parla per 5 minuti e 17 secondi e dice: «L’ anno scorso è stata una bellissima esperienza e non ho mai negato che mi sarebbe piaciuto ripeterla. Era un po’ di tempo che se ne parlava con la Rai. Ma c’ era anche da rinnovare la convenzione con il Comune di Sanremo, che è stata rinnovata proprio in questi giorni. Quindi annunciamo ufficialmente che il Festival si farà un’ altra volta con me e con la direzione artistica insieme con Gianmarco Mazzi. E naturalmente con il grande apporto di Lucio Presta (è il manager di Benigni, Clerici, Bonolis, Belén… ndr ), che in questi anni ha sempre ottenuto dei grandi risultati, con me, con la Clerici e con Bonolis». Aggiunge l’ eterno ragazzo («Dall’ eterno ragazzo all’ eterno riposo è un attimo», è di Fiorello), 66 anni: «Sarà un Festival molto diverso da quello passato. Ancora non sappiamo bene che tipo di spettacolo sarà. A me piacciono le sfide, anche tentare di fare un Festival un po’ diverso dal precedente. Speriamo di farcela». Conclude proprio da Sanremo dove era a ritirare un premio: «L’ attenzione, comunque, sarà soprattutto per i cantanti, perché Sanremo è un festival musicale e l’ attenzione deve essere per gli artisti italiani e la musica. Tutto il resto è contorno». Messaggio in un certo senso irrituale perché la Rai non parla. Ma l’ outing era stato concordato con Viale Mazzini perché la convenzione tra la tv di Stato e il Comune di Sanremo non è ancora stata formalmente approvata dal consiglio di amministrazione della Rai e dal consiglio comunale della città ligure. La settimana prossima il direttore generale Lorenza Lei porterà in cda la convenzione per l’ approvazione e la stessa cosa farà la giunta comunale. Insomma l’ accordo c’ è ma va ratificato: sarà di tre anni, come di consueto, ma sarà meno oneroso per la Rai che è anche riuscita a diminuire il numero di impegni che dovrà garantire extra Festival sulla città di Sanremo. Conferma il sindaco di Sanremo Maurizio Zoccarato: «La convenzione è praticamente fatta, anche se non è stato facile. Sono mesi che trattiamo e la Rai è un po’ come i liguri». Sanremo 2012 è in programma dal 14 al 18 febbraio e Morandi e Mazzi stanno lavorando su due ipotesi. La prima è quella di mantenere l’ impianto dell’ edizione scorsa, con la parte comica (allora affidata al duo Luca e Paolo) e la parte femminile (Canalis e Belén), in una sorta di conduzione a tre. La seconda – ed è l’ alternativa più probabile per non ripetere un modello vincente ma già visto – prevede Morandi al centro del progetto con intorno a sé tanti «incursori», personaggi che cambiano tutte le sere, comici e non.

Taggato come

Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *