ON AIR SUI 94.30 MHZ
NETWORK
Traccia corrente

Titolo

Artista

Programma attuale

Andata e ritorno

23:00 24:00

Programma attuale

Andata e ritorno

23:00 24:00


Let it rock 107: Walk a mile in my soul shoes. FILE ASCOLTABILI

22 Maggio 2016

Prima parte

Seconda parte

Pagina facebook

Logo Let it Rock

Benvenuti a Let it rock n. 107

Dopo tanto tempo, vi propongo una puntata totalmente incentrata sulla soul music.

Iniziamo con la regina in persona, Aretha Franklin con la incredibile cover di ‘Bridge over troubled water’, registrata al Fillmore West insime ai Kingpins, la band di King Curtis.

Segue un altro dei grandissimi, Donny Hathaway, sempre dal vivo con la cover di ‘Jealous guy’ di John Lennon.

Il sound di Philadelphia è rappresentato dagli O’Jays con ‘Put your hands together’, la Motown con gli Undisputed Truth, creazione di Norman Whitfield che spesso li usava come ‘test’ per i pezzi che poi i  Temptations portavano al successo (soprattutto nel periodo psichedelico)…

Vi ripropongo dopo tanto tempo anche Dorothy Moore, una delle mie cantanti deep soul preferite, e Irma Thomas, regina del soul di New Orleans, e gli Impressions di Curtis Mayfield col un brano ‘minore’ come ‘My deceiving heart’.

Poi ci sono i numerosi cantanti che purtroppo non hanno avuto la fama e il successo che meritavano: Fred Briggs, famoso soprattutto come autore per la moglie Kim Tolliver, Gloria Scott, appartenente alla scuderia di Barry White.

Syl Johnson è il fratello del chitarrista Jimmy Johnson e vi propongo la sua canzone ‘simbolo’, ovvero ‘Is it because I’m black’, sua personale interpretazione dell’orgoglio black.

Anche Mike James Kirkland nei suoi due album da solista ha toccato profondamente i temi sociali tipici della gente di colore dell’epoca (primi anni 70), ispirandosi molto ai suoni ‘inventati’ da Marvin Gaye per “What’s goin’ on”.

Rimangono da citare Joe Simon, grande cantante  di soul intriso di country, Beau Williams, meglio noto (forse noto non è proprio il termine giusto) come Bobo Mr.Soul, e Willie Hightower la cui splendida versione del brano di Joe South “Walk a mile in my shoes” mi ha ispirato per il titolo di questa puntata.

Di Willie Hightower conosco solo un’album, che però è definito come ‘essenziale’ da tutti i critici musicali, per chi vuole abbandonare la superficie ed immergersi meglio nel mondo infinito della soul music.

Spero che mi seguirete in questa immersione, buon ascolto!

Playlist:

Aretha Franklin – Bridge over troubled water

Donny Hathaway – Jealous guy

https://www.youtube.com/watch?v=JxUSQC-KAHM

O’Jays – Put your hands together

https://www.youtube.com/watch?v=sf3ZY7n_enM

Fred Briggs – When he breaks your heart

Joe Simon – If you got the time (I got the place)

Mike James Kirkland – The prophet

Syl Johnson – Is it because I’m black

Gloria Scott – It’s better to have no love

Dorothy Moore – The only time you ever say you love me (Is when we’re making love)

https://www.youtube.com/watch?v=i4w5K__wvKE

Impressions – My deceiving heart

https://www.youtube.com/watch?v=Yi49YVZOKJQ

Irma Thomas – What’s so wrong with you loving me

Undisputed Truth – You got the love I need

https://www.youtube.com/watch?v=YP3JDC5ClUA

Willie Hightower – Walk a mile in my shoes

Bobo Mr Soul – Hitch hiking to heartbreak road

https://www.youtube.com/watch?v=ZElgAvzk2e

 

Taggato come

Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *