ON AIR SUI 94.30 MHZ
NETWORK
Traccia corrente

Titolo

Artista

Programma attuale

Nova Playlist

13:10 16:00

Programma attuale

Nova Playlist

13:10 16:00


Mirko Colombari gioca d’anticipo e augura già da ora Buon Natale al pubblico con un nuovo brano

29 Novembre 2020

Il 29 novembre è uscito il brano dal titolo “La baccante”, ultimo lavoro di Mirko Colombari musicista e cantante di Castelnovo ne’ Monti.
In questa canzone l’artista parla di come nei momenti più difficili della vita, quando si è messi alla prova irrompono sulla scena eventi piacevoli a stemperare l’amarezza. Così arriva inaspettato un raggio di sole che lancia bagliori sulla neve chiara oppure nasce in inverno una improbabile “rosa bionda” che brillando gettano luce sui momenti bui.

Mirko, che a livello professionale è impegnato in campo immobiliare e assicurativo, è assorbito anche dall’insegnamento  e dalla  diffusione della pratica sportiva delle arti marziali. Preponderante è sicuramente il percorso intrapreso in ambito musicale che oggi si può dire vada molto più oltre la semplice passione per avvicinarsi sempre più al professionismo vero e proprio.

Con le parole che seguono Mirko Colombari ci parla di cosa lo ha ispirato nella realizzazione artistica: “A volte perdere il contatto con la realtà è una necessità, per riuscire a ritrovare il proprio equilibrio. Un viaggio nel mondo reale è sempre anche un viaggio interiore. Una donna, un bicchiere di vino rosso,  un letto:  un modo per allontanarsi dai problemi della vita reale”.

Pur essendo quasi ovvio, si sottolinea che l’arrangiamento de “La baccante” ruota intorno alla chitarra, strumento che fa sempre compagnia Mirko Colombari durante le sue performance. L’artista ha lavorato al pezzo per tagliarselo su misura: lo ha infatti composto, prodotto, suonato interamente in autonomia (Magilla Spettacoli edizioni, Artistionline etichetta discografica).

La canzone, disponibile su tutti i principali digital stores, comincia ad avere numerosi ascolti sia in Italia che all’estero ed anche questo è un modo per esportare l’Appennino, un vettore attraverso il quale promuovere il territorio anche quale culla di talenti.


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *