ON AIR SUI 94.30 MHZ
NETWORK
Traccia corrente

Titolo

Artista

Programma attuale

Spazi

04:00

Programma attuale

Spazi

04:00


Rock Time del 23 Aprile 2023

24 Aprile 2023

Puntata del 23/04/2023

Playlist:

 

ArtistaTitoloAlbumAnno
Drive-By TruckersRamon CasianoLive In Studio2017
Ron LasalleToo Angry To PrayToo Angry To Pray2000
Judee SillCrayon AngelsJudee Sill1971
Mazzy StarFade Into YouSo Tonight That I Might See1993
Keb MoEvery MorningKeb Mo1994
Merle Haggard & Willie NelsonPancho And LeftyPancho And Lefty1983
Willie DixonBack Door ManI Am The Blues1970
Naomi Shelton & The Gospel QueensIt’s A Cold Cold WorldCold World2014
Richard And Linda ThompsonShoot Out the LightsShoot Out the Lights1982
Roxy MusicRunning WildFlesh + Blood1980
Leonard CohenAlexandra LeavingTen New Songs2001

Bentornati a Rock Time!

Oggi iniziamo con una delle band più rappresentative del rock Americano negli anni 2000, i Drive-By Truckers, con una versione live in studio del brano di apertura di “American Band” del 2016.

“Ramon Casiano” parla dell’uccisione di questo ragazzo Messicano di 15 anni, da parte del diciassettenne Harlon Carter, ma la canzone  non è tanto incentrata sulla figura del ragazzo assassinato, quanto su quella dell’assassino, scagionato all’epoca dei fatti nel 1931. Harlon Carter infatti è stato, dal 1977 al 1985, il leader della NRA, la National Rifle Association, l’Associazione che difende e anzi promuove l’uso di armi da fuoco negli USA.

Ron Lasalle ha appena fatto uscire un nuovo disco, se vi interessa, ed è una delle tipiche figure di ‘beautiful losers”, dal titolo di una canzone di Bob Seger, ovvero quegli artisti che si muovono sempre ai bordi del successo senza mai raggiungerlo, vuoi per sfortuna, vuoi per non cedere ai compromessi che a volte la fama richiede. Sempre mantenendo alto però il vessillo del rock’n’roll.

Judee Sill è stata la prima cantante ad essere iscritta all’Asylum Records, l’etichetta di David Geffen, per cui ha realizzato due album, prima di abbandonare la carriera di cantautrice e, purtroppo, morire giovanissima, a soli 35 anni.

Hope Sandoval, la cantante dei Mazzy Star fondati insieme all’ex Opal e Rain Parade Dave Roebuck, ha una delle voci più riconoscibili del panorama rock, una voce sognante capace di trasmettere contemporaneamente fragilità, sensualità e disperazione.

Pancho And Lefty è una delle più famose canzoni sul tradimento della tradizione country,  scritta da Townes Van Zandt nel 1972. La versione di Merle Haggard e Willie Nelson è del 1983 ed è una della canzoni trattate da Bob Dylan nella sua ‘Filosofia della canzone moderna’, che ho già citato più volte e tornerà anche nelle prossime puntate di Rock Time.

Torna il blues a Rock Time, con Keb Mo, che dal suo esordio nel 1994 ha sempre mantenuto un livello medio più che buono nei suoi dischi, sospesi tra blues e soul.

E con Willie Dixon, uno delle figure chiave del Chicago blues, contrabbassista, produttore e compositore di brani divenuti classici come ‘Hoochie-coochie man’, ‘Back door man’, ‘Little red rooster’. ‘I just want to make love to you’, ‘I can’t quit you baby’ e tanti tanti altri.

Dal blues passiamo al gospel rivisto in chiave moderna con un tocco funky da Naomi Shelton, quindi approdiamo all’Inghilterra con un classico della discografia di Richard Thompson, una delle figure chiave del folk/rock Inglese, ‘Shoot out the lights’, inciso insieme all’allora moglie Linda.

Rimaniamo in Inghilterra coi Roxy Music, nella versione più aristocratica e sofisticata, con quello che per me è il brano migliore di Flesh + Blood.

E finiamo con Leonard Cohen: Alexandra Leaving è ispirata al poema ‘La divinità abbandona Antonio’ del poeta Greco Kostantinos Kavafis. Cohen sostituisce la città di Alessandria, dove Kavafis ha vissuto gran parte della sua vita, e dove è ambientato il suo poema, con una donna, Alessandra, che lascia la citta sulle spalle della divinità dell’Amore. Una lezione su come trattare la poesia in musica.

Vi ricordo che sul sito di Radio Nova sono presenti i podcast di tutte le puntate di Rock Time, se volete riascoltarle o le avete perse.

Un saluto da Lorenzo Comastri, vi ricordo l’appuntamento a domenica prossima e chiudo col classico augurio: che il rock sia sempre con voi!

LC

Le citazioni da film provengono da:

Some Like It Hot (A Qualcuno Piace Caldo), 1959


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *