ON AIR SUI 94.30 MHZ
NETWORK
Traccia corrente

Titolo

Artista


Rock Time del 30 Luglio 2023

30 Luglio 2023

 

 

ArtistaTitoloAlbumAnno
JJ Grey & MofroOl’ GloryOl’ Glory2015
Michael KiwanukaOne More NightLove And Hate2016
Ryan AdamsNew York New YorkGold2001
Chris WhitleyKick The StonesLiving With The Law1991
Black DubLove LivesBlack Dub2010
Neil YoungInterstateRagged Glory (Smell The Horse)2023
William Elliott WhitmoreBury My Burdens In The GroundField Songs2011
Brandi CarlileThe StoryThe Story2007
Gaslight AnthemMiles Davis And The CoolThe ’59 Sound2008
Hold SteadyLord I’m DiscouragedStay Positive2008
Drive-by TruckersCarl Perkins’ CadillacThe Dirty South2004

Benvenuti a Rock Time!

JJ Grey e i suoi Mofro non incidono un disco dal 2015, anche se continuano imperterriti a girare gli States con la loro miscela esplosiva di rock, soul, country, blues e funk.

Ol’Glory dà il titolo al loro ultimo album, ed è un perfetto esempio di quanto eccitante sia la loro musica.

Michael Kiwanuka è uno dei migliori cantautori soul della nuova generazione, ha realizzato finora 3 album e ‘One more night’ proviene dal suo secondo e secondo me miglior disco, ‘Love and Hate’.

Ryan Adams si era già fatto un nome nel mondo del suono ‘Americana’ con i Whiskeytown quando decise nel 2000 di iniziare la carriera solista con l’uscita di ‘Heartbreaker’, ma è stato ‘Gold’ del 2001 che l’ha definitivamente lanciato come stella di prima grandezza nel genere.

‘Living with the law’ di Chris Whitley è senz’altro uno dei migliori dischi degli anni 90, nel solco trattato da Rock Time, quindi a grandi (grandissime) linee un rock che si rifà alle radici del genere ovvero, in questo caso, al blues e al folk. Registrato negli studi di Daniel Lanois e prodotto da Malcolm Burn, e si sente, l’album ha anche beneficiato dell’inclusione di ‘Kick the stones’ come sottofondo della bollente scena di sesso tra JD e Thelma (Brad Pitt e Geena Davis) in Thelma e Louise.

Chris Whitley è purtroppo morto a soli 45 anni nel 2005 per un tumore ai polmoni, la figlia Trixie nata in Belgio nel 1987 porta avanti la tradizione paterna collaborando anch’essa con Daniel Lanois nel progetto Black Dub, insieme a Brian Blade e Darryl Johnson che suona il basso in Living with the law, e anche con una produzione solista di ottima qualità.

‘Interstate’ è un grande brano di Neil Young, registrato durante le sessions di ‘Ragged Glory’ ma uscito finora solo come lato b del singolo ‘Big time’ e come traccia aggiuntiva nella versione in vinile di ‘Broken Arrow’. Ora, finalmente, uscirà anche nella versione extended di ‘Ragged glory’.

William Elliot Whitmore è un cantautore originario dell’Iowa, dove tuttora vive nella fattoria di famiglia, e le sue canzoni nascono molto spesso da episodi della sua vita come agricoltore, all’inizio di ‘Bury my burdens in the ground’ si sentono anche i suoni degli uccelli allevati nella fattoria.

Brandi Carlile è una delle migliori cantautrici Americane della nuova generazione, il successo l’ha ottenuto quasi subito, con secondo album ‘The Story’ del 2007, e l’ha confermato coi successivi Give Up The Ghost e The Firewatcher’s Daughter.

I Gaslight Anthem hanno realizzato almeno uno dei grandi dischi del  rock tradizionale Americano degli anni 2000, “The ’59 Sound” e se vogliamo anche il successivo ‘American Slang’ merita una menzione.

In Ottobre dovrebbe uscire il loro nuovo disco, ‘History books’, 9 anni dopo l’ultimo ‘Get hurt’, ma le prime impressioni lette online non lasciano grandi speranze, non resta che riascoltarli al massimo della forma, e qui Rock Time arriva a proposito.

Lord I’m discouraged è una grande ballad estratta da ‘Stay positive’, il mio album preferito degli Hold Steady, creatura del songwriter e cantante Craig Finn, di cui consiglio anche il recente ‘Open Door Policy’.

E finiamo in bellezza con il miglior disco dei Drive-by Truckers, per estensione quindi uno dei migliori dischi di classic rock Americano degli anni 2000.

The Dirty South è uscito nel 2004 e da poco è stato ristampato in una edizione estesa che non fa che confermare la grandezza di questo disco, il secondo realizzato con la formazione a 3 autori e 3 chitarristi, ovvero i fondatori Patterson Hood e Mike Cooley e l’ultimo arrivato, e presto disertore, Jason Isbell.

L’album esplora la grandezza, le miserie e le contraddizioni del Sud degli USA, passando dai Sun Studios a una suite di 3 canzoni dedicate a smantellare il mito dello sceriffo Buford Pusser.

Assolutamente consigliato.

Vi ricordo che sul sito di Radio Nova sono presenti i podcast di questa e delle puntate precedenti di Rock Time, se volete riascoltarle o le avete perse.

Un saluto da Lorenzo Comastri, vi ricordo l’appuntamento a domenica prossima, che il rock sia sempre con voi!

LC

La citazione cinematografica proviene, ovviamente, da ‘Thelma & Louise’.


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *